Mirradolo 27 giu 2020 1202.JPG

----------- MI PRESENTO -----------

MELE

Eleonora

Specialità: Ciclismo cat. WC5

FOLLOW ME @
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Del Salento a Santa Cristina e Bissone si conoscono tre elementi distintivi. Il sole, il mare ... ed Eleonora Mele. E' lei che in questa formula magica rappresenta "lu jentu", il vento, dal Mondiale di Paraciclismo 2018 quando è entrata a far parte anche della Nazionale Azzurra. Di origini salentine, appunto, ma nata a Busto Arsizio nel maggio del 1980 Eleonora è vittima, nel 2014, di un incidente stradale con la propria moto, un sinistro nel quale a causa della manovra di un Suv rischia l'amputazione della gamba sinistra. "Sono finita sotto i ferri d'urgenza per riuscire a salvare la gamba da un'amputazione e debellare le ossa dall'osteomielite". Numerose operazioni e due lunghi anni di riabilitazione hanno scongiurato questa eventualità, tuttavia Eleonora oggi soffre di una limitata capacità di movimento della caviglia e del piede, con una mancanza della muscolatura interessata. Una bici speciale, gli "amici" rulli e succes 

sivamente il ciclismo su strada le riconsegna un'indipendenza motoria e sportiva e riaccendono l'entusiasmo e il desiderio di vivere pienamente lo sport e l'agonismo. Eleonora ha una passione per la musica, i dj-set e il design. La sua poliedricità è la testimonianza di una personalità creativa, colorata e sempre disposta a mettersi in gioco. Superare i blocchi mentali, cambiare il proprio approccio alla vita e alla competizione: così Eleonora ha deciso di affrontare il mondo dell'agonismo. E i risultati non mancano: dall'entrata in classifica a giugno 2018, ai successi nelle gare di un giorno fino alla vittoria del Campionato Italiano su Strada. "Ogni situazione sportiva che ho mi ha dato sempre qualcosa di nuovo e di utile per la mia crescita, sia morale che sportiva". Oggi è quarta nel ranking mondiale dell'Uci e la sua avventura nella grande famiglia del Team Equa è appena agli esordi.