55f4ccdf-f084-1e18-4488-9a8352cd1422.jpg

----------- MI PRESENTO -----------

2022  Figurino Eduard.jpg

MOESCU
Eduard

Specialità: Ciclismo cat. MC2

FOLLOW ME @
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Un nome regale che include forza e sensibilità. Eduard Moescu è il monumento vivente a questa definizione. Nato in Romania il 16 novembre 1985 dimostra da subito una straordinaria passione per la bici. Ad ottobre del 2001, a causa di un incidente, scopre un fibrosarcoma al femore destro, un tumore maligno dei tessuti molli che lo costringe a un'emipelvectomia. L'amputazione lo priva di un arto inferiore ma non del coraggio e della passione per le due ruote: nel suo futuro c'è l'Italia e una carriera sportiva ai massimi livelli. Nel 2003 si trasferisce nel nostro paese, trova lavoro ma soprattutto una grande famiglia, quella del Team Equa che lo accoglie nel 2014. Con Eduard il Team allarga i suoi orizzonti approdando al mondo del paraciclismo; inizia un percorso congiunto che a livello atletico e tattico contribuisce alla crescita di Eduard.

Le sue potenzialità fisiche, unite al grande cuore e a un lavoro tattico di 'cesello' del talent scout e della squadra, gli permettono di conquistare punti fondamentali nel ranking mondiale, di qualificarsi a coppe e campionati del mondo ed anche ottenere una medaglia per rappresentare la propria nazionale. In questo percorso i progressi non mancano e il 2019 è foriero di buoni piazzamenti in terra italiana ma anche nelle competizioni continentali. Un ginocchio meccanico prima e poi uno elettronico di ultima generazione lo accompagnano nella quotidianità; ma soprattutto sulla bici che Eduard dimostra a tutti il suo cuor di leone trasformando gli ostacoli in opportunità. Il ciclismo gli scorre nelle vene, in equilibrio sulle due ruote Eduard Moescu fende il vento e con gli occhi rivolti alla strada cerca il suo prossimo orizzonte: le paralimpiadi di Tokyo 2020.