Una festa per coronare la “stagione magica” 2022 del Team Equa


Si è svolta nei giorni scorsi al Centro Sportivo Team Equa di Santa Cristina e Bissone la “Festa dei Campioni” in cui il presidente Ercole Spada ha voluto festeggiare la lunga carrellata dei risultati ottenuti durante la stagione agonistica 2022.


Presenti per l’occasione tanti ospiti e amici, tra cui Cordiano Dagnoni, Presidente Nazionale della Federazione Ciclistica Italiana, il Vice Presidente Ruggero Cazzaniga, il Presidente della FCI Lombardia Stefano Pedrinazzi e Zelica Corradin in rappresentanza della Commissione Paralimpica FCI.


Si è parlato degli strepitosi risultati 2022 che hanno visto 2 maglie iridate nella prova a cronometro vinte dal “capitano” Paolo Cecchetto e Fabrizio Cornegliani e ben 11 Titoli Italiani tra strada e pista vinti da Claudia Cretti, Ana Maria Vitelaru, Andrea Tarlao, e dal tandem Paolo Simion/Maurizio Romeo.


Il presidente Ercole Spada ha inoltre anticipato alcune prime novità sul 2023, in cui ricorrerà il decennale di attività del Team Equa, la squadra o meglio il sogno che Ercole ha sempre desiderato e che nel 2013 è divenuta realtà!


Per festeggiare al meglio questo traguardo, il presidente Spada ha annunciato la proposta della candidatura per l’organizzazione dei prossimi Campionati Italiani di Paraciclismo strada/cronometro, coinvolgendo il vicino Comune di Codogno; presenti per l’occasione il Vice Sindaco Raffaella Novati e l’Assessore allo Sport Luigi Bassi che hanno confermato l’impegno della loro città per questo evento, che vuole essere un motivo di “ripresa” dopo la lotta al Covid


Si è anche iniziato a parlare di nuovi ingaggi e riconferme in vista del 2023, riconfermato l’impegno per il Veneto Paolo Simion che dopo 7 stagioni tra i professionisti con la Bardiani CSF, ha sposato la proposta del presidente Spada mettendo a disposizione tutte le sue conoscenze e abilità alla guida della bicicletta e infatti, sarà alla guida del tandem di Maurizio Romeo, atleta di origini Trapanesi non vendente dall’età di 17 anni e che dal 2006 alterna il paratriathlon con il ciclismo.

Dopo una prima notizia diffusa nel mese di maggio, con molta gioia comunichiamo l’entrata ufficiosa all’interno della formazione pavese anche del ligure Samuele Manfredi, giovanissimo classe 2000 che fino a qualche anno fa era considerato “l’astro nascente del ciclismo italiano” poiché, dopo una stagione condotta al top tra gli juniores si era già aggiudicato un posto per meditare nella massima categoria. I Professionisti.


A corredo alcune immagini della serata



112 visualizzazioni0 commenti